ARTICOLI AGGIUNTI DI RECENTE

Tot. Articoli 0

ARTICOLI AGGIUNTI DI RECENTE

ARTICOLI AGGIUNTI DI RECENTE

Nessun articolo nel Carrello

Tot. Articoli 0

Totale: 0,00 €

ARTICOLI IN WISHLIST

Hai 0 articoli in lista

ARTICOLI IN WISHLIST

ARTICOLI IN WISHLIST

Nessun articolo nella Wishlist

Hai 0 articoli in lista

BRUNELLO DI MONTALCINO CASTELGIOCONDO CL.75

€ 50,01 (Iva inc.)
BRU
ROSSI
Condividi su:

INFORMAZIONI PRODOTTO


Brunello Di Montalcino Castelgiocondo cl.75

 
Informazioni tecniche

Produttore Frescobaldi
Nazione Italia
Regione Toscana
Zona di Produzione Montalcino (SI)
Vitigno 100% Sangiovese
Annata 2015


 



















FORMATOcl. 75
ABBINAMENTOIL BRUNELLO DI MONTALCINO SI SPOSA BENE CON I SAPORI DECISI, COME I FORMAGGI STAGIONATI, IL BRASATO E PIETANZE A BASE DI CINGHIALE.
GRADAZIONE14,2% vol
TEMPERATURA DI SERVIZIO18/20 °C



Brunello di Montalcino DOCG Riserva





La storia del Brunello di Montalcino inizia nel 1800 a Montalcino, in provincia di Siena, dove Clemente Santi inizia le sperimentazioni di un clone del vitigno Sangiovese: il Sangiovese Grosso, chiamato Brunello per via del colore scuro degli acini. Il mito del Brunello si sviluppa grazie al nipote Ferruccio Biondi-Santi che inizia a vinificare selezionando le uve migliori e crea, intorno al 1870, un vino rosso delicato e potente. Oggi il Brunello di Montalcino è famoso in tutto il mondo e rappresenta una punta di eccellenza della enologia italiana. Il Brunello CastelGiocondo è uno dei primi Brunello della storia e la prima degustazione documentata vide protagonista proprio un CastelGiocondo.



SCHEDA ORGANOLETTICA:
Brunello Riserva Ripe al Convento 2015 si presenta di un colore rosso rubino intenso e brillante. All’olfatto si apre con note floreali di violetta e ginestra. Arricchito poi da note di frutta rossa come ciliegia, lampone e fragoline di bosco, con il tempo si palesano le note speziate di pepe, chiodi di garofano e cardamomo che impreziosiscono il bouquet e conferiscono grande eleganza al vino.
In bocca è armonioso ed equilibrato, con tannini setosi che scorrono sul palato senza aggredirlo, conferendo grande struttura.

CURIOSITA':
Frescobaldi
porta con sé la responsabilità di coltivare il meglio della diversità toscana, attraverso:
• Coltivazione ecosostenibile della terra, per produrre vini pregiati che rappresentano perfettamente e mostrano in pieno la diversità delle nostre tenute di famiglia.
• Comunicazione e promozione della cultura toscana e dei suoi differenti territori, attraverso le tenute, i vini e specifici progetti di valore.
DA 700 ANNI I FRESCOBALDI CONIUGANO TRADIZIONE, ESPERIENZA E INNOVAZIONE
Creatività e ricerca dell’eccellenza si tramandano nei secoli in tutte le generazioni della famiglia.
Nel 1300, durante l’esilio di Dante Alighieri, l’amico poeta Dino Frescobaldi gli fece riavere I primi sette canti della Divina Commedia, permettendogli così di completare l’opera.
Nel 1700, le composizioni barocche del celebre musicista Girolamo Frescobaldi si diffusero in tutta Europa. Con grande apertura verso il futuro, gli antenati della famiglia introdussero nel 1855 in Toscana dei vitigni allora sconosciuti tra cui Cabernet Sauvignon, Merlot, Pinot Nero e Chardonnay.
Il 20° secolo è caratterizzato dall’azione di Vittorio, Ferdinando e Leonardo Frescobaldi che hanno dato un importante contributo per elevare la Toscana a luogo d’eccellenza per la viticoltura.
Oggi ha raccolto il testimone Lamberto Frescobaldi che, forte della sua lunga esperienza tecnica, ha l’obiettivo di rafforzare ulteriormente l’unicità dei vini di ogni tenuta della famiglia.

Powered by Passepartout